marketing

Nell’articolo precedente abbiamo visto come formulare strategie di marketing che siano S.M.A.R.T.

Oggi vedremo come realizzare i tuoi Obiettivi di Marketing in maniera quantitativa. Dopo aver definito le relative strategie con cui realizzarli si passa a collegare le direttive generali che hai stabilito a strumenti tattici cui competerà l’esecuzione, ossia il Marketing Operativo, stabilendo il contributo di ciascuno alla realizzazione del Piano.

marketing

Il ruolo degli Obiettivi di Marketing, per quanto riguarda la notorietà del prodotto e gli atteggiamenti dei consumatori verso di esso: ecco perchè è importante definire un messaggio di comunicazione.

In che modo dunque va utilizzata la comunicazione per convincere il consumatore ad acquistare proprio il tuo prodotto?
Per ottenere che il consumatore acqusiti il tuo prodotto reiteratamente è necessario che la comunicazione percorra tutto l’asse detto delle 4A.

Comunicazione e Target 4A

Awareness – Notorietà: si avrà un atteggiamento positivo se si è a conoscenza del prodotto. Dunque il prodotto deve essere noto.
Inoltre, ambisci al fatto che il tuo prodotto possa essere top fo mind, cieo il primo ad essere citato dai consumatori quando interrogati sulla categoria cui appartiene.
In alternativa si parlerà di Notorietà spontanea, cioè quando il tuo prodotto viene menzoniato senza bisogno di suggerimenti.
In ultimo, il tuo prodotto può essere ricordato dai consumatori solo quando il nome è mostrato o citato, a quel punto parleremo di notorietà aiutata.

Attitude: il consumatore acquista se ha atteggiamento positivo

Action: il momento in cui il tuo prodotto viene acquistato.

Action2: il prodotto viene acquistato ripetutamente dallo stesso consumatore.

Il Marketing operativo è da intendersi come proiezione sul campo di un piano di marketing strategico ovviamente più ampio. Per questo le dimensioni temporali e di obiettivo sono elementi chiaramente distintivi.
Ecco perchè è importante definire se la tua strategia sarà a breve o medio termine; che preveda l’allocazione di un budget definito e di obiettivi facilmente misurabili.

E’ a questo punto che il marketing operativo agisce sulla brand awareness e sulla commercializzazione del brand. Fisas alcuni Obiettivi di Brand, sul nome o sulle grafiche, che possono variare e dipendere da un nuovo prodotto o dalla decisione di riposizionarsi sul mercato.

Ecco alcuni consigli:

  • disegna il piano e la sua policy
  • coordina le attività tra quelle più specificatamente di marketing con altre funzionalità dell’impresa
  • sviluppa un piano marketing interno e relazioni pubbliche, con orientamento strategico
  • esecuzione e controllo

Obiettivi di Comunicazione vs Obiettivi di Marketing

Di fondo c’è infatti una gran confusione tra obiettivi di marketing e obiettivi di comunicazione: in realtà sono diversi aspetti di uno stesso problema ma spesso sono confusi l’uno con l’altro.

Di base gli obiettivi di marketing equivalgono al risultato che l’azienda vuole ottenere mentre gli obiettivi di comunicazione sono il mezzo tramite cui realizzarlo. In questo modo quando in un brief sono esplicitati gli obiettivi aziendali questi nel de-brief vanno tradotti in obiettivi di comunicazione perché compito dell’agenzia non è realizzare i primi ma far sì che questi si realizzino tramite la propria strategia di comunicazione.

  1. Definiamo obiettivi di marketing quegli obiettivi aziendali a lungo o medio termine, in inglese descritti dalla parola “goal”, che solitamente sono legati a risultati commerciali o economici. Questo genere di obiettivi sono gerarchicamente superiori a quelli di comunicazione, perché contribuiscono a determinarli.
  2. Definiamo gli obiettivi di comunicazione quegli obiettivi più a breve termine che la comunicazione deve raggiungere per soddisfare almeno in parte il raggiungimento degli obiettivi di marketing.

 

A presto !