02 8295 2149 info@ensolab.it
Seleziona una pagina

swot analysis

La SWOT è una tecnica di pianificazione strategica utilizzata per aiutare persone o organizzazioni a identificare punti di forza, punti deboli, opportunità e minacce legate alla competizione aziendale o alla pianificazione del progetto.

La SWOT analisi nasce come strumento di pianificazione strategica di un progetto o di un programma, atto a migliorare la strategia di marketing o di brand content. Le sue origini derivano dallo studio dell’economia aziendale, come strumento di supporto appunto, alla definizione di strategie.

Questo procedimento può sembrare simile ad un brainstorming, e serve ad identificare:

Strenghts: punti di forza
Weaknesses: punti di debolezza
Opportunities: opportunità
Threats: minacce

 

Forza e Debolezza

SWOT SWOTNella SWOT sono i fattori endogeni, ovvero propri del contesto di analisi. Sono modificabili grazie alla politica di marketing o all’intervento proposto. L’analisi SWOT può essere utilizzata in qualsiasi situazione decisionale quando viene definito l’obiettivo.
Essa può anche essere utilizzata nella pianificazione pre-crisi e nella gestione preventiva delle crisi. Può anche essere utilizzata per ciò che riguarda la realizzazione di un’ indagine di fattibilità.

Minacce ed opportunità

Nella SWOT sono fattori esogeni, derivano dal contesto esterno. Sono difficilmente modificabili, ma è necessario tenerli sotto controllo in modo da sfruttare le opportunità e ridurre le minacce.

In molte analisi dei competitor, i marketer creano profili dettagliati di ciascun concorrente sul mercato, concentrandosi in particolare sui relativi punti di forza e debolezza della concorrenza utilizzando l’analisi SWOT. I responsabili del marketing esamineranno la struttura dei costi di ciascun concorrente, le fonti di profitto, le risorse e le competenze, il posizionamento competitivo e la differenziazione del prodotto, il grado di integrazione verticale, le risposte storiche agli sviluppi del settore e altri fattori.

Come si fa

A tavolino: i punti SWOT vengono individuati dai ricercatori sulla base dei dati raccolti da “saperi esperti”, in modo neutrale ed oggettivo. Sì, è necessario preventivamente raccogliere molti dati!

In modo partecipato: i punti SWOT vengono messi a fuoco mediante l’uso di tecniche partecipate e analisi congiunta tra esperti e stakeholders.

 

Quando si usa

Fase Ex-ante: in principio, per migliorare l’integrazione del programma nel suo contesto.

Fase Intermedia: consente a più riprese la verifica delle linee strategiche adottate, se cioè sono ancora pertinenti o se necessitano di modifiche che la adattino ai mutamenti intervenuti.

Fase Ex-post: serve a contestualizzare i risultati finali dei piani e dei programmi. Nell’eventualità che sia mutato il contesto in cui il progetto è stato concepito e realizzato, si potrà adeguare anche il progetto al nuovo contesto.

La SWOT Analysis ha caratteristiche intrinseche di flessibilità. Ha la qualità di un processo sia iterativo sia interattivo e di conseguenza è applicabile ripetutamente ed è adeguabile continuamente al contesto.

 

Vantaggi della SWOT

  • Analizza a fondo il contesto di riferimento, aiutando a definire la strategia di marketing da adottare.
  • Se definita in modo partecipato ha consenso di tutte le parti coinvolte e valido apporto di diverse nuove idee. Il successo è assicurato.
  • Flessibilità: puoi fare una SWOT prima, nel corso e dopo l’adozione delle tue strategie, così da poter attingere alle informazioni sistematiche che fornisce e, inoltre, permette anche la sua applicazione in diversi campi.

 

Svantaggi della SWOT

  • Attenzione a non errare nell’individuazione e nella promozione delle linee di azione, causa una visione troppo soggettiva della realtà.
  • Laddove effettui una SWOT non partecipata, ricordati di adottare una strategia che possa essere condivisa da tutte le parti.